Non puoi effettuare un nuovo ordine dal tuo paese. United States

Le aziende

    Curiosityletter

    Categorie Blog

    Ultime dal blog

    Rimedi naturali per dormire: ecco la dieta giusta per favorire il riposo

    132 Views 0 Liked

    Il problema dell’insonnia è un problema che riguarda un terzo della popolazione mondiale, dunque un gran numero di persone, e si presenta sotto diverse forme soprattutto nel periodo primaverile-estivo. Eppure tante sono le soluzioni; tra i rimedi naturali per dormire, il primo fra tutti riguarda la dieta. Una corretta alimentazione può senza dubbio favorire il riposo. Vediamo quindi cosa mangiare e cosa evitare.

    Rimedi naturali per dormire: cosa mangiare e cosa no

    Partendo dal presupposto che seguire una corretta alimentazione è sempre una buona abitudine che contribuisce al mantenimento di un buono stato di salute, per combattere l’insonnia vanno certamente evitati, prima di coricarvi, cibi pesanti, superalcolici e alimenti eccitanti come ad esempio cioccolato, tè e caffè che contengono teina e caffeina, e bibite energizzanti contenenti guaranà o ginseng. Per un buon riposo vanno altresì evitati alimenti conditi con molto sale, pepe, paprika, curry o preparati col dado da cucina.

    Combattere l'insonnia con un'alimentazione corretta

    Sono invece consigliati durante il giorno cibi come la pasta, il riso, il pane e in generale che sono ricchi di triptofano, che favorisce la produzione della serotonina (il neurotrasmettitore responsabile del benessere e che stimola il rilassamento), e magnesio. Mentre a cena favoriscono il riposo cibi come i legumi, la carne bianca, il pesce, le uova bollite e i formaggi freschi come ad esempio la ricotta. Tra le verdure rappresentano rimedi naturali per dormire la lattuga, gli spinaci, il radicchio rosso e l’aglio per le loro proprietà sedative, ma anche zucca, rape e cavoli. Tra la frutta si consigliano invece le noci, le banane, le ciliegie e i kiwi.

    Così come i formaggi freschi, capaci di attenuare nervosismo e insonnia, anche il latte è un alimento consigliato. In particolare si consiglia un bicchiere di latte caldo appena prima di mettersi a letto, poiché combatte l’acidità dello stomaco e favorisce la digestione di elementi che favoriscono il sonno. Ma anche un pezzo di dolce, ottimo come antistress, o, un’oretta dopo la cena, una buona tisana dolcificata col miele o un buon infuso, rappresentano delle buone soluzioni per dormire e riposare durante la notte. Tra gli infusi alleati del buon riposo si consigliano:

    - l’infuso di tiglio, che come il precedente ha delle proprietà calmanti: agisce contro il mal di testa da stress e sulla tachicardia;

    - l’infuso di passiflora, che ha un effetto quasi immediato: aiuta a rilassarsi grazie alle sue proprietà sedative naturali;

    - l’infuso di camomilla, che facilita il rilassamento muscolare aiutando quindi a dormire meglio. Agevola anche la digestione e allieva i dolori mestruali.

    I rimedi naturali per dormire meglio

    Altre buone abitudini

    Una corretta alimentazione è dunque la base per un buon riposo. Altri piccoli accorgimenti possono tuttavia contribuire a combattere l’insonnia, come: non cenare tardi, possibilmente prima delle nove, dormire al buio e in un ambiente salubre, senza tv, cellulari o tablet, poiché come spiegato in un articolo della Fondazione Veronesi fonti luminose, onde magnetiche ed elettriche interferiscono sui ritmi sonno-veglia, determinando una iperattività del cervello e una diminuzione del sonno profondo. Rappresentano infine degli ottimi rimedi naturali per dormire e rilassarsi anche il mantenere dei ritmi regolari, cercando di andare a dormire sempre alla stessa ora e un buon bagno caldo prima di coricarsi a letto.

    E tu hai qualche altro consiglio o trucchetto per dormire? Commenta e raccontacelo qui sotto!

    LoveItaly è qualità, freschezza e artigianalità dal produttore a casa tua! Seleziona in alto il tuo comune o, se non presente, Resto d'Italia e SCOPRI SUBITO i prodotti disponibili per te!  

    Pubblicato in: Curiosità

    Lascia un commento

    Autenticati per lasciare commenti